3 modi per Promuovere il tuo Bar

macchina espresso

Promuovere il tuo Bar

 

Perché promuovere il mio bar? molti baristi, o aspiranti tali potrebbero farsi questa domanda.

Indubbiamente in questi tempi di magra, anche i bar risentono della crisi. Certo, i clienti affezionati, non mancano a quei Baristi che nel corso degli anni, hanno saputo fidelizzare (coccolare) i propri clienti.

Altra storia, invece, per chi si appresta a subentrare a una gestione, o ad aprire ex novo un proprio bar….. Oltre agli arredi, alle insegne e vetrofanie… La scelta del caffè, delle brioches (buone; non come certe cose inguardabili che si vedono in alcune vetrinette, che ti fanno passare la voglia di far colazione solo a guardarle).

L’hai fatto vero? non pensare a promuovere la tua attività prima di aver trovato i prodotti migliori da offrire alla tua futura clientela, assieme alla tua professionalità, se non hai questi requisiti, ti consiglio di non cimentarti nemmeno in questa attività.

Molti pensano che la professione del barista sia facile, ma sbagliano di grosso; nessuna azione pubblicitaria potrà produrre risultati, se il servizio offerto è mediocre o addirittura sotto la media, sia essa pianificata on-line oppure off-line.

Ma cominciamo ad esporre i 3 modi per promuovere il tuo bar

 

1 Aziende, aziende, aziende!

Il caffè delle macchinette dell’ufficio, non è buono come quello dell’espresso fatto al bar……… Quindi l’idea, (semplice) è quella di passare nelle reception, di uffici o aziende nei paraggi, lasciando bigliettini con su delle scontistiche o premi (es. 10 caffè li paghi, l’undicesimo non lo paghi).

Ovviamente, se il caffè che vendi è scadente, le brioches nella vetrinetta, sono inguardabili……… meglio il caffè delle macchinette dell’ufficio, non credi? Puoi usare lo stesso metodo, per il pranzo se lo vuoi, anche se questo comporterà una mole di lavoro più grande, ma con entrate più grandi!

Conoscevo un ragazzo, che ereditato il bar del padre, ha ereditato una fortuna! Il locale era letteralmente circondato da palazzi business ed aziende; gli bastarono una settimana di giro per reception, che il suo primo problema, fu quello di dover trovare un aiuto per confezionare insalate e panini.

Sono consapevole che questa pratica, è già molto conosciuta dagli esponenti del settore, ma per esperienza personale, so con certezza che è molto poco praticata, per lo più per i limiti delle singole persone:

  • pigrizia
  • timidezza
  • timore di sbagliare
  • timore di guadagnare più denaro…. (si, hai capito bene, ne parlerò in un’altro post).

Quindi l’invito che ti faccio, è: Pensa a questa prima strategia, ed ascoltati, se emergono scuse per non cominciare già da domani, te la stai raccontando…. ascoltati, e cerca di capire perché succede questo…..poi agisci!

 

2 Happy! Happy! Happy!

So già cosa stai pensando, ma ti consiglio di continuare la lettura sino al punto 3………

Sull’argomento credo che tu ne sappia più di me, ma quello che mi preme dirti in questo punto è:

1 solo un bar su cinque  offre l’happy hour,

2 se non sei quell’unico su cinque, ti prego di considerare il costo delle patatine, etc, rispetto ai ricavi dati dal prosecco, piuttosto che un analcolico,

3 se hai lo spazio, puoi organizzare eventi, per categorie di gruppi di persone.

Se conosci un amico “smanettone” di Facebook, magari puoi chiedere aiuto a lui, per organizzare eventi o Flash Mob a tema, fuori dal tuo locale.

4 se non l’hai di già, ti consiglio “fortemente” di crearti la pagina Facebook  del tuo bar; (pagina, non profilo), se hai bisogno di una guida gratuita su come creare una pagina FB , iscriviti nel modulo che trovi in alto a destra e volentieri te la invierò via email.

Se ti fai due conti, vedrai, che fare Happy hour, ha i suoi vantaggi; lo so, ci vuole più impegno ad organizzare il bancone, colmare i vassoi di patatine, etc. per poi dover pulire….. Se hai carenza di clienti, oppure stai cominciando ora a gestire un bar, ti consiglio di valutare questa via, che potrà porre le basi per future soddisfazioni professionali, (ed economiche).

 

3 Google, google, google!

Icona google My business il tuo bar

 

 

 

 

 

Argomento principe di questo articolo, se già non lo conosci, ti presento il miglior strumento gratuito, per fare Local Marketing,e promuovere il tuo bar.

Ti piacerebbe che:

1 Chi si trova nei paraggi del tuo locale ed ha voglia di bere un caffè, trova facilmente il tuo bar? (Google maps).

2 Chi cerca il tuo bar su motore di ricerca, trova come risultato, una scheda completa del tuo locale, con tutto ciò che offri?

3 Che puoi creare un sito gratuito?

Tutto questo è Google My Business, e big G, te lo da gratuitamente.

Ma ora vediamo di capire assieme, come creare la tua scheda Google My Business:

Per prima cosa devi creare un account su Gmail  è gratuito: Clicca qui.

Pagina di gmail promuovere il tuo bar

 

Una volta creato il tuo account su gmail, vai qui.

Google My business

Crea la tua scheda My Business, seguendo le semplici istruzioni che Google mette a disposizione.

Consiglio da seguire:  Post, post, post!

Google ama i contenuti, quindi se vuoi che gli utenti ti trovino, quando ricercano un bar, devi seguire la tua scheda, ed aggiornarla almeno una volta la settimana, con post, foto etc. Questo vale anche per la pagina di Facebook.

  • Post scrivi post, sulle novità che offri, sugli avvenimenti, se hai la tv via cavo etc… almeno una volta la settimana.
  • Aggiungi foto, dei tuoi panini, o insalate, primi piatti, etc. più foto (di qualità) metti, meglio è.
  • Attiva i tuoi conoscenti e clienti, per fargli mettere delle recensioni, con 5 stelle (possibilmente) sulla tua scheda Google My Business.

Se ti atterrai ai punti sopra indicati, vedrai i risultati abbastanza velocemente (rispetto ai tempi lunghetti per ogni cosa on-line) cioè leads “contatti”, convertibili i clienti. Se pensi di non riuscire a seguire e curare la tua lista My Business affida il compito a qualche giovane parente, o amico e se non hai nessuno che si presta, esistono figure professionali, che con modiche somme mensili, si occupano di aggiornare professionalmente le pagine Fb e Google My Busiess, o il tuo sito web.

 

BONUS: per fare local business, non puoi permetterti di “non” fare Email Marketing DEM, che torna utile anche se non vuoi fare giri di persona alle reception (punto 1 di questo articolo), ne parlo qui.

Oppure se vuoi un aiuto, clicca qui. 

 

Banner FST per il tuo bar

Condividilo!

Informazioni su Pasquale Grieco

Life e Business Coach; da sempre appassionato di informatica. Ho gestito una PMI per venti anni; pratico per lavoro Digital Mareting da dieci anni.

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi richiesti sono contrassegnati *